Matteo Sperandio convocato per la Piccola Liegi

Dopo i buoni piazzamenti centrati a Stradella e Monsummano Terme l’atleta nero-verde è stato convocato dai Tecnici Regionali >>>LeggiTutto>>>

Monsummano Terme

2° Tr. Misericordia Valdibrana. Gara molto impegnativa e selettiva quella che hanno corso oggi i nostri Juniores in trasferta in Toscana. >>>LeggiTutto>>>

Sperandio piazzato a Stradella

Stradella (PV) – Mem. Cinerari Pietro e Siori Maria. Molto buona la performance dei nostri juniores ieri nella gara di Stradella >>>Leggi Tutto>>>

San Vendemiano sugli scudi: si riparte da Corno di Rosazzo e S. Angelo di Gatteo

Nero-verdi sempre protagonisti in questo avvio di stagione; bene Sperandio (ottavo al regionale) e Sandrin >>> Leggi Tutto>>>

5° GP Amici del Ciclismo a San Pietro in Cariano (VR)

Concluso anche 5° GP Amici del Ciclismo a San Pietro in Cariano (VR) per gli Juniores del San Vendemiano Cycling Team.
>>>Leggi Tutto >>>

San Vendemiano: il Giro di Primavera incorona Vincenzo Russo!

San Vendemiano (TV), 11 aprile 2021 – Il 10° Giro di Primavera di San Vendemiano (TV), riservato alla categoria Juniores, non ha deluso le attese regalando una gara densa di emozioni ed incerta sino all’ultimo colpo di pedale. Ad aggiudicarsi la classica allestita in maniera impeccabile dallo staff del San Vendemiano Cycling Team del Presidente Gino Mazzer è stato Vincenzo Russo (Work Service Speedy Bike) che ha regolato allo sprint il drappello dei migliori che aveva preso il largo sulle asperità di giornata.

LA CRONACA – In 136 avevano preso il via per la classica di primavera di San Vendemiano in una giornata dal clima pressochè invernale. Dopo la consueta bagarre dei primi chilometri a selezionare il gruppo è stato l’anello collinare affrontato per ben cinque volte reso ancora più impegnativo dalla pioggia e dal vento che hanno messo a dura prova i ragazzi in gara.

Numerosi i tentativi di fuga che si sono succeduti nel corso dei 104 chilometri in gara che hanno avuto l’effetto di assottigliare il folto plotone schieratosi ai nastri di partenza sino a ridurlo a 13 unità. Il rientro verso San Vendemiano ha visto questi 13 corridori collaborare di comune accordo prima di giocarsi il tutto per tutto in uno sprint a ranghi ristretti. Il più veloce del lotto è stato quindi l’atleta campano Vincenzo Russo, in forza alla padovana Work Service Speedy Bike, che ha colto il suo secondo successo stagionale davanti a Daniel Skerl (Uc Pordenone) e Alessandro Cola (Uc Trevigiani Campana Imballaggi).

“Sono felicissimo per aver centrato questa seconda vittoria anche perchè è arrivata in una giornata decisamente sfortunata per il nostro team. Anche io sono stato vittima di un incidente meccanico poco prima di affrontare l’ultima salita ma per fortuna sono riuscito a recuperare. E’ stata una gara durissima, sapevo di potermela giocare allo sprint e per questo ho atteso il rettilineo finale per spendere le ultime energie che mi erano rimaste” ha commentato Vicenzo Russo dopo il traguardo.

Grande soddisfazione è stata espressa dal numero uno della società nero-verde, Gino Mazzer: “Questa edizione del tradizionale Giro di Primavera ci ha posto di fronte ad alcune difficoltà organizzative in più rispetto al passato per garantire il rispetto dei protocolli anti-covid ma con la collaborazione di tutti siamo riusciti ad offrire agli juniores la possibilità di gareggiare in totale sicurezza. La passione e il coraggio che hanno messo questi ragazzi nell’interpretare il nostro tracciato di gara ci hanno ripagato di tutti gli sforzi sostenuti per mettere in cantiere questo appuntamento. Voglio ringraziare l’amministrazione comunale di San Vendemiano e tutti gli altri enti che ci hanno consentito di allestire questo evento; un grazie speciale va anche a tutte quelle aziende che hanno sostenuto economicamente la nostra iniziativa e a tutti i volontari che hanno dedicato con generosità il loro tempo per far si che tutto andasse nel migliore dei modi”.

Ordine d’arrivo del 10° Giro di Primavera:

1° Vincenzo Russo (Work Service Speedy Bike)

che compie i 104 km in 2h44’50” alla media 37,856 km/h

2° Daniel Skerl (Uc Pordenone)

3° Alessandro Cola (Uc Trevigiani Campana Imballaggi)

4° Samuele Disconzi (Autozai Petrucci Contri)

5° Lorenzo Ferroni (Industrial Forniture Moro)

6° Alberto Bruttomesso (Borgo Molino Rinascita Ormelle)

7° Lorenzo Zago (Industrial Forniture Moro)

8° Marco Andreaus (Assali Stefen Omap)

9° Raffaele Mosca (Forno Pioppi)

10° Maurizio Cetto (Assali Stefen Omap)

Immagini – Credit Sport City – Foto Bolgan

ORDINE ARRIVO GIRO DI PRIMAVERA 2021

Ufficio Stampa

San Vendemiano Cycling Team

 

Giro di Primavera: domenica tocca agli junior

Tutto pronto a San Vendemiano per la classica riservata agli juniores: sono 137 gli atleti che si presenteranno al via

San Vendemiano (TV), 9 aprile 2021 – E’ ormai tempo di vigilia per il Giro di Primavera che si appresta a vivere, Domenica 11 Aprile, la propria decima edizione. Una manifestazione che ha vissuto una crescita incredibile nell’ultimo decennio diventanto un autentico punto di riferimento per la categoria juniores; dopo aver assegnato il titolo di Campione Regionale Veneto nel 2020, quest’anno, la gara di San Vendemano (TV) vedrà al via i migliori atleti del panorama nazionale.

Ad aprire la lunga start list redatta dalla segreteria del San Vendemiano Cycling Team saranno proprio i ragazzi di casa diretti dal Direttore Sportivo, Roberto Sant che in queste prime settimane di gare hanno saputo regalare spettacolo.

Tra i più attesi della vigilia ci saranno senza dubbio il trentino Marco Andreaus e il veronese Samuele Carpene entrambi in forza alla Assali Stefen Omap: la storica società scaligera che ha già raccolto un successo in questo 2021 dovrà vedersela con l’agguerrita compagine schierata ai nastri di partenza dalla Borgo Molino Rinascita Ormelle già a segno con Alessandro Pinarello e Matteo Scalco.

Una vittoria all’attivo anche per Vincenzo Russo (Work Service Speedy Bike) e per Samuele Bonetto (Giorgione); in tutto sono 137 gli iscritti al 10° Giro di Primavera in rappresentanza di 27 formazioni provenienti da ben sei regioni diverse per una prova che si preannuncia incerta e spettacolare sino all’ultimo colpo di pedale.

104 i chilometri in programma con ben cinque tornate da compiere sull’anello disegnato sulle strade dei Colli Coneglianesi in una giornata che riporterà al centro dell’attenzione il ciclismo dei giovani. Il 10° Giro di Primavera sarà valido anche come prova d’apertura della Challenge Ciclismoweb Juniores 2021, la speciale classifica nazionale che raggruppa le migliori manifestazioni del calendario italiano riservato agli juniores per premiare il miglior atleta dell’anno.

“Sarà una domenica impegnativa per tutto il nostro staff che sarà chiamato a garantire la sicurezza degli atleti e il rispetto dei protocolli anti-covid ma, allo stesso tempo, non vediamo l’ora che questi giovani ragazzi si schierino ai nastri di partenza per sfidarsi lungo le nostre strade” ha sottolineato l’appassionato Presidente, Gino Mazzer. “In questo periodo così difficile allestire una gara è una grande responsabilità ma, allo stesso tempo, è un dovere per una società sportiva come la nostra che ha sempre fatto della promozione del ciclismo la propria mission. Sarà bello poter offrire a questi atleti la possibilità di vivere una domenica di svago nel segno dello sport che più amano. Voglio invitare ancora una volta tutti gli appassionati ad avere pazienza e a non creare assembramenti lungo il percorso perchè solo il rispetto delle norme ci darà la possibilità di continuare ad organizzare manifestazioni di questo tipo nonostante tutte le limitazioni del caso”.

 

Questo il programma del 10° Giro di Primavera:

Ore 10.00 – Apertura segreteria e accreditamento

Ore 12.00 – Ritrovo e verifica licenze

Ore 13.00 – Riunione tecnica

Ore 13.15 – Presentazione squadre

Ore 14.00 – Partenza

Ore 17.30 circa – Arrivo

Ore 17.45 – Cerimonia protocollare di premiazione

Elenco iscritti (CLICCA QUI)

 

Ufficio Stampa

San Vendemiano Cycling Team

10° Giro di Primavera  11 Aprile 2021

Planimetria e altimetria Giro di Primavera 2021

Tabella di marcia

Vai alla pagina dedicata alle organizzazioni 2021 >>>

Dal presidente del comitato regionale Veneto FCI

https://www.facebook.com/302573676615456/posts/1539141036292041/

Nella giornata che ci ha permesso di festeggiare il ritorno alle gare dei ragazzi esordienti e allievi mi sento di richiamare l’attenzione di tutti al rispetto delle normative anti-Covid.

Per dare la possibilità ai nostri ragazzi di continuare a gareggiare, dobbiamo dimostrare di settimana in settimana, in tutte le località di gara, che la gente del ciclismo sa rispettare le regole.

Per questo voglio chiedere ai genitori, agli accompagnatori e agli appassionati che non hanno un ruolo attivo nelle società di avere ancora un po’ di pazienza: affidiamo i ragazzi ai dirigenti delle varie società ma restiamo a casa. Evitiamo in ogni momento di creare assembramenti e limitiamo al massimo i nostri spostamenti.

Aiutiamo le nostre autorità a far si che la pandemia possa dirsi superata per tornare il prima possibile ad assaporare dal vivo il ciclismo che amiamo di più.

Il presidente regionale

Sandro Checchin

10° Giro di Primavera  11 Aprile 2021

Planimetria e altimetria Giro di Primavera 2021

Tabella di marcia

Vai alla pagina dedicata alle organizzazioni 2021 >>>

 

62° Giro delle Conche a Silvella di Cordignano

Ieri si è concluso il 62° Giro delle Conche a Silvella di Cordignano.

197 sono stati gli atleti che hanno partecipato alla gara ed i nostri ragazzi pur non essendosi piazzati tra i primi 10 classificati hanno comunque superato il test della “buona la prima” !

Sicuramente con un buon lavoro e qualche miglioramento nelle prossime gare sapranno fare valere il loro talento

Ciao Paolo, ti ricordiamo così

Abbiamo perso un guerriero, un amico e una grande persona, simbolo dei primi anni del Velo Club San Vendemiano.
Ogni altra parola è inutile.
Siamo vicini alla famiglia.
Ciao Paolo, ti ricordiamo così, sempre sorridente anche quando per esser ottimisti ci bastava incontrarti e ritrovare il buon umore.

Positiva trasferta a Montignoso – Massa e Carrara

Leggi il Comunicato originale in PDF

Chiusura di stagione ancora lontana, sembra ci siano tuttora alcune gare che possano essere messe in calendario a fine mese, addirittura sino al 1° novembre visto che la festività di  Ognissanti cade di domenica.

E’ però indubbio che nell’aria avvertiamo in ogni caso l’ora di staccare, stagione anomala finché si vuole, ma temperature, orari e soprattutto impegni scolastici non permettono sentimenti sereni e di lungo respiro come fosse estate, inutile nasconderlo.

Noi intanto oggi abbiamo fatto la nostra parte, 5° posto di Marco Dal Bianco al 51° Trofeo Buffoni disputato a Montignoso (Massa e Carrara). Se poi guardiamo all’ordine d’arrivo (1° il tricolore Montoli, 3° Giovanni Longato) capiamo come la prestazione di Marco sia eccellente al punto che si è lasciato alle spalle il Campione regionale De Pretto.

Godiamoci dunque questo bel risultato e questa bella domenica e incoraggiamo i nostri ragazzi, tecnici e tutto lo staff a tener duro per dare ancor di più risalto alla nostra stagione.

18.10.2020

E’ Tornato in Viale De Gasperi il Giro di Primavera

Chiudiamo l’intensa settimana che ci ha portato al 9° Giro di Primavera con la certezza di aver portato una ventata di buon umore tra il popolo delle due ruote.

Non sarebbe diversamente interpretabile la gran folla vista in viale De Gasperi (tornato a suo fasti antichi) né il folto pubblico lungo i tanti Gpm della Guizza.

E ci sentiamo di ringraziare i corridori per aver dato spettacolo, gli sponsor per averci sostenuto ancora una volta senza remore e grazie anche ai nostri volontari.

E a proposito di corridori anche i nostri hanno mostrato gli attributi, contribuendo a dar forza alle fughe e a non mollare in salita. Morale: il nono posto finale di Matteo Sperandio (in una gara con 120 iscritti e solo 18 giunti alla conclusione) vale come un podio, il lotto di quanti rimasti in gara è da brivido, tutti nomi di cui avremo modo di ricordarcene in un prossimo futuro.

Chiudiamo anche un anno organizzativo sottotono che, come potete ben immaginare, avremmo voluto fosse più ricco. Ma confidiamo in un 2021 più normale, semplicemente il solito nostro anno di tranquille organizzazioni accanto a voi.

Grazie di cuore.

Leggi il Comunicato originale in PDF

ELENCO PARTENTI GIRO DI PRIMAVERA 2020

ORDINE ARRIVO GIRO DI PRIMAVERA 2020

04.10.2020

Manca poco al Giro di Primavera, nel fine settimana che arriva

Non uno spasmodico conto alla rovescia, per carità, l’ansia non deve essere causata da un evento sportivo cui peraltro diamo la massima importanza, ma un senso di desiderio che presto arrivi domenica per veder sfidare (e sfilare) i nostri Juniores per il campionato regionale, ebbene sì lo ammettiamo, c’è.

Pure il meteo che non promette nulla di buono a breve sembra esser meno nemico quando la nostra gara si svolgerà.

Poco da aggiungere al precedente (e recente) comunicato: 180 atleti iscritti, tracciato che premia solo chi va forte, lo scorso anno vinse Gianmarco Garofoli che arrivò tutto solo in viale De Gasperi e qualche anno fa salì sul podio tal Filippo Ganna, ora iridato nella cronometro.

Se per l’Internazionale la vetrina è quella di chi sarà grande protagonista tra i professionisti, il Giro di Primavera ne è la degna anticipazione.

Si parte alle 13.30, alle 12.45 abbiamo preparato l’imperdibile presentazione delle formazioni.

Clikkando qui vai alla pagina dedicata alla gara, con tutte le info relative, inoltre potrai scaricare la cartina del percorso, l’altimetria e la tabella oraria

Da qui, invece, vai al Comunicato in PDF

Giro di Primavera 2020

Il Giro di Primavera che si corre domenica prossima, 4 ottobre, altro non è che l’ennesimo ossimoro della stagione stravolta dal Covid-19 ma è pure il segno di quanto ci teniamo a mantenere in ordine la cosiddetta numerazione degli eventi che hanno segnato, segnano e segneranno la nostra attività.

E’ stato così per l’Internazionale dell’altra domenica, depositaria più di ogni altra di data ballerina (da fine maggio a metà maggio, poi ad aprile e infine a settembre inoltrato) è cosi per il nostro Giro di Primavera, prova unica di campionato regionale, al momento 125 Juniores iscritti (solo veneti) suddivisi per 18 formazioni.

Torneremo in via De Gasperi, torneremo alle solite (e solide) strutture di sempre, il via alle 13.30.

Ma questa è solo una pillolina, seguiranno altre info e maggiori dettagli.

Grazie a tutti.

Leggi il Comunicato in PDF

Giro di Primavera 2020

il 4 Ottobre a San Vendemiano il Campionato Regionale Juniores

Regolamento, percorso ed info gara nella nostra pagina dedicata >>>

 

Quando si dice: buon sangue non mente …

Certe volte i proverbi o i modi di dire rivelano la sostanza delle cose.

E’ il caso acclarato dei nostri fratelli Sperandio, Luca e Matteo, più sangue di così …

In questo recente periodo “menano” come si dice in gergo, e tra Vittorio Cansiglio (sabato 29 agosto) e Trofeo Bike Team Cansiglio (domenica 30) hanno dato modo di riempire note e taccuini con le loro azioni e conquistando la maglia del campionato provinciale.

Logico che oltre alla nostra ammirazione abbiano suscitato anche l’interesse dei tecnici federali ed ecco che è giunta, fresca fresca, la convocazione al campionato italiano su strada di Montegrotto Terme (Padova) in programma il 5 settembre prossimo.

Come di consueto nel mondo dello sport i complimenti precedenti la gara non si fanno .. ma noi intanto andiamo fieri dei nostri ragazzi che con le loro gesta sportive danno risalto al lavoro dei tecnici, di tutto lo staff e degli sponsor che pur in un momento ancora difficile sono tuttora al nostro fianco.

2020 Convocazione C.I. Juniores (Sanvendemiano)-1

Siamo campioni provinciali con Matteo Sperandio!

Il nostro ragazzo ci ha regalato questa soddisfazione ieri, al termine della classica gara per Juniores che si svolge ogni anno a Cappella Maggiore e che per fortuna, pur anticipata rispetto la solita collocazione di settembre, è fortunatamente sfuggita alle grinfie del coronavirus.

Tutti definiscono – a ragione – questo tracciato tra i più selettivi del calendario, non a caso i protagonisti di Cappella Maggiore sono stati gli stessi che hanno caratterizzato il giorno prima la Vittorio Cansiglio, altra classica arcinota del calendario.

E tra chi ha fatto riempire i taccuini salendo la piana del Cansiglio l’altro ieri c’era proprio Matteo che poi infatti ha chiuso al settimo posto.

Ora potremo esibire questa maglia per tutto il resto dell’annata (e non solo) ma soprattutto sarà uno stimolo in più in vista della gara che organizzeremo il 4 ottobre prossimo valida per il campionato regionale.

Intanto godiamoci questo momento come diceva ieri Roberto Sant, euforico e straimpegnato a fare tante foto al suo (e nostro) corridore.

Volatona a Roncadelle

Ieri siamo andati nella tana del lupo (sportivamente parlando) .

Abbiamo gareggiato a Roncadelle nella corsa allestita da una delle formazioni junior al momento meglio attrezzate.

E tutto è filato secondo copione: fuga di 14 per quasi metà gara (nessuno dei nostri tra questi) e rincorsa conclusa nel finale dagli sprinter di casa.

Nel marasma di una gara a elevata partecipazione (anche qui 170 al via) nella volata finale il nostro Jordi Sandrin ha chiuso al decimo posto confermando le doti di buon velocista che non esita a mostrare i muscoli di fronte a certi marcantoni.

Si Riparte

Iniziate le prime prove a cronometro dopo la pausa Covid, nella pagina Dove Corriamo troverete i prossimi appuntamenti

Pensieri

In questo periodo difficile per tutte le ragioni che sappiamo, quasi beffardo il nostro pensiero ha sognato spazi liberi e sconfinati.

Ci sono venuti in mente i grandi navigatori del 1500 che per tanto tempo hanno guardato un punto lontano nell’orizzonte, certi che alla fine l’avrebbero raggiunto, ottenendo così il risultato voluto dopo tanti sacrifici..

Rompiamo il nostro silenzio per dirvi che quotidianamente vi teniamo nei nostri cuori, che vi paragoniamo a questi mirabili condottieri e che grazie a voi il Veneto è guardato come sempre con ammirazione anche negli scenari internazionali.

Naturalmente seguiamo ciò che le varie autorità comunicano: nella giornata di lunedì scorso il Presidente Federale Renato Di Rocco ha espressamente detto che da qui al 4 maggio usciranno delle linee guida precise sull’evolversi della situazione, in primis per quanto riguarda gli allenamenti. Su questo argomento inutile quindi addentrarsi ora su quanto sarà possibile fare in seguito, le restrizioni sono ancora tante (su tutte: il limite territoriale) e contraddittorie per cui allo stato attuale i nostri ciclisti rimangono a casa e seguono quanto raccomandato ancora a marzo: studio per recuperare e migliorare il profitto scolastico, alimentazione corretta, rulli o simili.

Le gare, vale purtroppo la pena di ricordarlo, sono sospese sino a luglio.

Vi terremo informati, il nostro relativo silenzio è solo rispetto di fronte alla grande sfida che tutti noi insieme, stiamo affrontando e vincendo.

 

 

Per voi che ci siete sempre stati vicino

Più di qualcuno di noi non c’era ma da più fonti apprendiamo che questa è la peggiore crisi del dopoguerra: pur avendone viste di tanti colori non stentiamo a credergli.

Un silenzio surreale ci avvolge quando percorriamo una strada, poche auto, ancor meno passanti, zero ciclisti, le fabbriche mute.

Pensiamo subito alla salute, il bene più prezioso messo a rischio da questo nemico invisibile, e dopo aver ascoltato l’Inno di Mameli sì: facciamo quello che la Comunità Scientifica ci suggerisce, restiamo a casa adesso per poter uscire domani.

Paghiamo però pure un prezzo altissimo in termini di PIL: le fabbriche mute, i camion che non circolano sono segnali che ci fanno anche pensare al dopo e il pensiero corre a voi, nostri fedeli e puntuali sostenitori con le vostre attività industriali e commerciali paralizzate, i vostri uffici che non possono fatturare.

E’ brutale dirlo ma nel pedaggio del coronavirus dopo la salute c’è anche il minor benessere che deriva dal ridotto giro d’affari che si ripercuoterà nel tempo.

Per onorare il vostro impegno anche in questo momento ai nostri Juniores abbiamo chiesto di non abbassare la guardia, di utilizzare questo tempo per studiare, recuperare le mancanze scolastiche, riconsiderare i valori della vita e la fortuna che sinora hanno avuto in virtù dell’appartenenza al SanVendemiano Cycling Team che ha messo loro a disposizione mezzi a risorse grazie alla vostra disponibilità, generosità e puntualità.

Dobbiamo dire che la risposta ricevuta ci incoraggia e ve ne diamo conto con orgoglio: il gruppo è coeso, si allena a casa con le tecnologie moderne (skype, simulatori di gara) e segue le indicazioni atletiche e alimentari come fossero in piena stagione.

Noi dirigenti abbiamo fatto passare un altro messaggio: nei momenti difficili gli esempi devono venire dall’alto e quindi anche noi del SanVendemiano Cycling Team siamo disposti a rinunciare a qualcosa, a fare qualche sacrificio pur di continuare l’attività sportiva, agonistica e organizzativa accanto a voi e tornare presto a rivivere le emozioni del Giro di Primavera o di tante altre nostre manifestazioni.

Il nostro affetto va a tutti voi che con immutata energia state pensando a qualche strategia per risalire la china che inevitabilmente in questo momento state percorrendo.

Oggi più che mai voi siete il SanVendemiano Cycling Team e grazie a voi la nostra missione continuerà.

#rimaniamotuttiacasa

La catena delle conseguenze del coronavirus non poteva non ripercuotersi anche sulla nostra attività.

Senza richiamare i tanti messaggi e consigli che da ogni parte e da ogni voce giungono alle nostre orecchie, ci pare semplicemente il caso di dimostrare con i nostri comportamenti che apparteniamo a una Regione ben governata e che sin dall’inizio si è messa in prima fila per prendere decisioni dolorose, magari impopolari ma necessarie. Salute pubblica vuol dire salute di tutti, dal neonato al più anziano e viceversa che con atteggiamenti ora consigliati dalla comunità scientifica possiamo aiutare per superare questo brutto momento, ragione per la quale abbiamo rinunciato non solo alla partecipazione alle gare (di fatto tutte congelate a livello nazionale) ma anche ad allenare i nostri ragazzi all’aperto.

Tormeremo più avanti lungo le strade e assiepati vicino al traguardo per assistere alle gare ma ora #rimaniamotuttiacasa

Atleti Juniores

Direttori sportivi – accompagnatori

Oggetto: restrizioni DECRETO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – coronavirus Covid-19

A tutti gli atleti,

in merito al problema contagio del coronavirus Covid-19, Vi comunico che l’associazione sportiva Sanvendemiano Cycling Team, adotta le misure di restrizione atte a contenere il propagarsi del contagio da coronavirus Covid-19, a salvaguardia dei cittadini e quindi degli atleti.

Facendo riferimento al DPCM di lunedì 9 marzo u.s. e successive modifiche, il nostro sodalizio sportivo comunica che è sospesa tutta l’attività sportiva a far data da oggi 11 marzo 2020 fino al 3 aprile 2020. Si invitano pertanto tutti gli atleti ad uscire di casa solo per i casi elencati nel decreto, adottando tutte le misure di prevenzione citate dall’OMS.

Qualsiasi informazione riguardo il programma, allenamenti e gare, vi verrà comunicati dai direttori sportivi della squadra e comunque attenendosi alle disposizioni governative.

Nella speranza che questo momento difficile venga superato quanto prima, invito tutti a rispettare i comunicati presenti all’interno del decreto stesso, fino a nuove disposizioni di legge.

San Vendemiano, lì 11 marzo 2020

Firmato il Presidente

GINO MAZZER

Decreto DPCM 9 marzo 2020

 

A Cà del Poggio la serata di presentazione della stagione 2020

Davanti a sponsor ed Enti Istituzionali ieri sera nella consueta cornice di Cà del Poggio è sfilata la nostra formazione Juniores chiamata a rinverdire i fasti guadagnati nelle precedenti stagioni.

Non è stato il primo passo 2020 vero e proprio, già l’aver preparato la brochure (bella e perciò andata a ruba) è in sé un passaggio ufficiale, ma ritrovarci nella calda atmosfera di una elegante sala ben preparata (lo staff di Alberto Stocco non ha bisogno di presentazioni) in un’atmosfera di letizia, con gli amici di lungo corso, a ricordare i vecchi successi e a pensare ai nuovi traguardi è stato piacevole.

La serata è filata via senza accorgersene e l’orologio, al momento dei saluti, ha trovato tutti stupiti per la velocità con cui il tempo è trascorso.

Dieci i nostri Juniores, formazione “che nella costruzione ricalca la filosofia del passato – ha detto il Direttore Sportivi Roberto Sant – conferme e ragazzi dal vivaio, pochi innesti esterni perché questa per noi è la strada più giusta da percorrere”.

Non si nasconde il team manager Renzo Zanchetta: “Chiaro non possiamo competere con budget di altri squadroni e non comperiamo corridori, ma in Veneto siamo nel top five e in Italia attorno alla 15ma posizione. E ci siamo tolte le nostre soddisfazioni”.

Il presidente Gino Mazzer, solito fiume in piena di entusiasmo e simpatia ha però mandato un messaggio tutt’altro che banale ai ragazzi: “Uno solo di voi ha detto di voler vincere. Ma tutti dovete voler vincere e capire quali sono i vostri limiti”.

Lunghissima la galleria dei presenti: il sindaco Guido Dussin (con interessante disamina sulla vitalità sportiva e civica di San Vendemiano), il CT della nazionale Rino De Candido, il presidente del nostro Comitato Giorgio Dal Bò, l’ex iridato Moreno Argentin, i nostri ex professionisti Simone Andreetta e Andrea Dal Col.

Tornando ai passi ufficiali … stiamo anche predisponendo una nuova grafica sulla quale scriveremo i nostri comunicati, il gruppo di lavoro capeggiato da Fabrizio Furlan (anche ieri sera maestro di cerimonia) è ormai alla stesura definitiva.

Ecco intanto i nostri dieci Juniores che vedete in foto (immagini Sport City – Foto Bolgan) . Stefano Benedet, Davide Buriola, Marco Dal Bianco, Samuele Fagherazzi, Alessandro Miotto, Jordi Sandrin, Stefano Simeoni, Luca Sperandio, Matteo Sperandio e Alberto Zanella. Direttori Sportivi Roberto Sant e Mauro Marcon, Accompagnatori Mario Sonego e Simone Andreetta.

ASD CYCLING TEAM BROCHURE PRESENTAZIONE 2020 scaricabile qui

Due gare nel fine settimana

A due passi dal finale di stagione abbiamo vissuto un fine settimana intenso.

Sabato a Castelgomberto (Vi) era in palio il titolo regionale Juniores su strada: siamo giunti noni con Davide Ongaro e decimi con Stefano Simeoni.

Davanti ai nostri pezzi da 90: Andrea Piccolo e Antonio Tiberi che hanno rifilato al resto della truppa più di un minuto, come dire che le gare erano due.

Appena il tempo di riposare che domenica eravamo in gara a Cividale del Friuli (Ud) dove Marco Vettorel ha colto il sesto posto.

Come spesso amiamo dire bastano pochi numeri di una gara per capire “cosa c’era sotto” … 76 al via, solo 21 al traguardo, media 42 e passa in un percorso misto.

Prova gagliarda di Marco, complimenti.

Ultime gare, buoni risultati

Ci avviciniamo alla chiusura della stagione, le foglie morte lungo strada non ammettono repliche, sono il classico accompagnamento al rompete le righe per i ciclisti.

Noi però non siamo in disarmo, ne è la dimostrazione il bel risultato colto oggi da Federico Guzzo nella gara di Borgo Panica, dalle parti di Marostica.

Federico torna dal vicentino con il quinto posto nell’ordine d’arrivo, corrobora una stagione che lo ha visto partecipare a stages azzurri e a vincere in numerose occasioni.

Gara tosta (105 km) media importante (oltre 43 orari) e 142 al via.

Come amiamo ripetere: il più delle volte il tabellino d’arrivo spiega tante cose.

Se poi nella stessa gara aggiungiamo il nono posto di Marco Vettorel (fresco vincitore a Cappella Maggiore) possiamo ben dire che siamo ancora ben presenti sul pezzo.

Vittoria per Marco Vettorel

Primo successo su strada per Marco Vettorel che dopo una serie infinita di piazzamenti (e una vittoria in notturna) mette nel suo carniere il 17° Gp Bike Team Cansiglio-24° Mem.A.Zambon allestita dal Bike Team Cansiglio di Carlo Meneghin e Gino Rova.

Questa di Cappella Maggiore è una gara che non ha la fama di altre ma è unanimemente conosciuta come una delle più impegnative del calendario Junior per kilometraggio e dislivello: solo queste considerazioni ci rendono davvero orgogliosi per la perstazione del nostro ragazzo.

Vettorel coglie l’attimo fuggente, il compagno di team Guzzo attacca sull’ultimo Gpm di Osigo, lo inseguono Zambanini e Sandri (tutti a referto) concedendogli pochi secondi.

Era la lepre (Guzzo) sacrificata al nostro gioco di squadra colto alla perfezione da Vettorel. Guidati dall’ex prof Gibo Simoni i trentini della Campana Imballaggi calati in forza e presenti altrettanto bene nei dieci se la sono però fatta scappare di mano grazie al momento propizio che solo il nostro Marco ha saputo leggere.

“Finalmente un successo dopo tanti piazzamenti – sospira soave Vettorel che pure correva sulle strade di casa, lui è di Silvella di Cordignano – e devo dire che con Guzzo e la squadra ogni siamo stati meravigliosi”.

Di slancio si piazza anche Federico Guzzo, sesto.

ARRIVO: 1. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling Team) km 117,9 in 2h52’3” media 41,116; 6. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team) a 12”.

Orsago – Col Alt e Trittico

Orsago Col Alt, roba per Juniores forti dove tra l’altro dovevamo difendere il titolo 2018 ottenuto con la vittoria di Federico Guzzo.

Grande media sino ai piedi della salita, poi sempre andatura sempre alta pure negli ultimi 10 km di salita.

Davanti in fuga c’è Francesco Galimberti, dietro nel terzetto immediato inseguitore il nostro Federico che non ci sta e vuole vendere cara la pelle.

L’attacco ai meno 5 km: ripreso Galimberti (Francesco ) parte Galimberti (Lorenzo), sono gemelli, Federico capisce l’aria che tira e cura entrambi.

Scatta Raccani che vince, Federico si trova un pò al gancio ma chiude con un eccellente quarto posto che ne conferma le qualità.

Ottima prestazionecollettiva di squadra: quarto Marco Vettorel, quinto Andrea Taffarel.

La prova chiudeva la challange del Triveneto e Federico conquista le maglie della generale e del Gpm.

Servono commenti?

No, solo complimenti.

3° Trofeo Sportivi del Borghetto

Elenco partenti Borghetto 2016 ID150546

Classifica squadre Giovanissimi BORGHETTO 2019 ID 150546

Classifiche BORGHETTO 2019 ID 150546

Valli del Natisone

Due uomini nei dieci San Pietro al Natisone (Ud): nel 6° Gp Valli del Natisone 16° Trofeo Banca di Cividale piazziamo quarto Davide Ongaro e settimo Marco Dal Bianco.

Su un terreno per nulla accomodante la corsa è stata durissima e il gruppo è arrivato selezionato e setacciato all’arrivo. Davanti arriva da solo uno straniero (di solito quando i frontalieri attraversano il confine sono dolori, la Storia lo racconta) i nostri fanno la loro gara e marcano il territorio con i piazzamenti di Ongaro e Dal Bianco.

Vittorio Cansiglio

Quinto posto per il nostro Marco Vettorel nella Vittorio Cansiglio disputata sabato 31 agosto.

E’ stata una gara molto tattica, l’evidenza sta nell’ordine d’arrivo che riunisce i primi dieci in 15 secondi, quindi non propriamente la classica conclusione di una tappa di montagna dove (almeno i primi) arrivano alla spicciolata.

I nostri sono stati bravi, piazzarsi in una corsa dove sono partiti 140 Juniores desiderosi di ben figurare (grazie anche alla concomitanza con il Giro della Lunigiana) e si sono pure aggiudicati la classifica del traguardi volanti, segno di tattica in piana in attesa degli sviluppi quando la strada sarebbe salita.

Giro della Vallata Feltrina, podio

Abbiamo corso un Giro della Vallata Feltrina che rende onore ai nostri ragazzi. Un podio quasi tutto nostro: secondo Marco Vettorel, terzo Andrea Taffarel (appena omaggiato di una foto qualche giorno fa per le sue indiscusse qualità di biker), settimo Davide Ongaro. Finire così una gara tiratissima sin dalle prime pedalate e il resoconto finale, dei 127 al via 64 (praticamente la metà) nell’ordine d’arrivo, spiega come la tradizione che vuole il Giro della Vallata Feltrina impegnativo sia stata ampiamente rispettata e noi abbiamo fatto del nostro meglio per onorarne la storia. Nei giri in piana poi Andrea Taffarel faceva il diavolo a quattro: tutti suoi i traguardi volanti, poi quando la strada ha preso a salire l’atleta di Vittorio Veneto è rimasto con i migliori. Al primo Gpm la testa era formata da una ventina di atleti ma era chiaro che tatticismo e pensiero per uno sprint ormai scritto stavano entrando nella testa dei ragazzi. Parte forte Gemin e vince ma Vettorel mostra grande fair play e non cerca giustificazioni: “Avevo scelto la ruota giusta ma Gemin ne aveva di più. Bisogna riconoscere il merito dell’avversario. Certo che ci speravo di vincere”. ARRIVO: 1. Luca Gemin (Industrial Forniture Moro) km 123,280 in 3h9’7” media 39,112; 2. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling Team); 3. Andrea Taffarel (id.); 7. Davide Ongaro (id.).

 

Spettacolare XCo

Rispolverando la sua tecnica da bravo biker, il nostro Andrea Taffarel ho portato con onore la maglia del SanVendemiano Cycling Team, per una volta sui sentieri del Cross Country Olimpico (XCo) in quel di Trichiana, percorso molto interessante e tecnico.

In gara hanno primeggiato nelle categorie atleti reduci  da buone prove in Coppa del Mondo, con preparazione specifica. Bravo Andrea che ha tenuto il campo come si deve con passaggi spettacolari.

Il 1° Trofeo Emozione ci regala … un’emozione

Ci piace giocare con le parole, in questo caso magari cadiamo sull’ovvio ma una doppietta dei nostri Juniores in cima a una salita dà un’emozione unica, inutile cercare altri argomenti. Dunque 1° Davide Ongaro che arriva in parata con (2°) Federico Guzzo, il terzo staccato a 1’17” (onore a Elia Alessio) nel 1° Trofeo Emozione disputato con l’arrivo a Tramonti di Sopra nel pordenonese. Completa la gioia di una giornata dedicata ai camosci scalatori della formazione guidata da Sant, Sonego e Marcon il decimo posto di Daniele Moretti. Corsa dura, come detto in salita dopoun tracciato che saliva sempre, a tratti ondulato e a tratti con dentini davvero impervi, dei 92 partiti solo 43 all’arrivo.

Agosto prosegue dunque con i nostri all’altezza della situazione, grazie allo staff che nonostante queste caldissime giornate allena i boys senza intoppi.

BRAVI.

Trasferta d’Agosto

Domenica 4 agosto tutti in trasferta a Castenedolo (Brescia).

E’ stata una gara tirata, media finale appena sotto i 43 orari.

Pure il numero degli iscritti ci racconta come siano andate le cose: 119 al via e 74 all’arrivo, segno di una forte selezione.

Conclusione allo sprint, i nostri erano ben presenti e ben hanno occupato le caselle dei migliori dieci: sesto Marco Vettorel, settimo Daniele Moretti e decimo Marco Dal Bianco.

Domenica prossima saremo a Tramonti di Sopra a prendere un po’ di fresco ma partendo da Pordenone l’inizio sarà all’insegna del gran caldo.

Buone nuove da Fidenza

Trasferta a Fidenza per i nostri Juniores che colgono il quinto posto con Daniele Moretti e l’ottavo con Marco Vettorel.

La gara è stata molto impegnativa. al via 109 atleti, ne giungeranno al traguardo 46.

La nostra formazione ha ben controllato la gara, nel finale lo spunto solitario di Trainini permette all’atleta del team Lvf di anticipare per soli 2″ la volata del gruppo nel quale come detto, c’erano anche i nostri che hanno colto due piazzamenti nella top ten.

Giavera, vicino al podio

A Giavera del Montello, nel Giro delle Prese del Montello, siamo stati bravini, diamo atto ai nostri Junior di aver marcato il territorio come pochi. Chiudiamo con il quarto posto di Federico Guzzo una gara infarcita di stranieri, non solo quelli che hanno scritto l’ordine d’arrivo ma anche dei tanti olandesi e russi che fanno di questa una prova internazionale a tutti gli effetti.

Nei tratti pianeggianti-mezzi ondulati abbiamo inscenato per un paio di volte una specie di cronosquadre a tre dalle parti di Presa III, una volta con Davide Ongaro, Marco Vettorel e Federico Guzzo e poi un’altra con gli stessi Vettorel, Ongaro e Samuele Fagherazzi.

Poco prima dell’azione decisiva ancora i nostri del SanVendemiano Cycling Team in evidenza con il transito di Ongaro sia su Presa VIII che sotto il traguardo in corrispondenza del suono della campana.

Era l’avvisaglia della bagarre.

Alla fine Guzzo ha così dichiarato: “I tre davanti sono andati fortissimo, ho solo potuto vincere lo sprint per la quarta posizione”.

E chiamalo poco!

ARRIVO: 1. Mathias Vacek (Team Giorgi) km 130 in 3h14’40” media 40,068; 2. Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle); 3. Murn Bostjan (Adria Mobil) a 9”; 4. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team) a 13”; 5. Egor Igoshev (Lokosphinx); 6. Owen Geleijin (Wpg Amsterdam); 9. Roy Duijve

ORDINI ARRIVO NOTTURNA VALLONTO 2019

PARTENTI NOTTURNA VALLONTO 2019

Tra Giovanissimi, GP La Vela e Vittorio San Boldo

Noi del Cycling Team ci siamo divertitissimi: il Gp La Vela Ristorazione di Longarone del nostro paesano Ennio Marcon, in collaborazione con gli Artigiani e Commercianti di Zoppè, ha visto la solita sfilata di Giovanissimi che si sono impegnati per darci il meglio di questo meraviglioso sport.

I ragazzini erano meno del solito, questo per effetto di un calendario che lascia a desiderare sotto l’aspetto della programmazione.

Noi ci siamo però come divertitissimi come loro e questo basta. Un grazie agli sponsor, dal main La Vela Ristorazione agli altri esercenti che per un giorno fanno di quella piccola piazza di Zoppè la capitale del ciclismo giovanile.

Elenco partenti Giovanissimi Zoppè ID 149171

Classifiche Giovanissimi Zoppè ID 149171

Classifica squadre Giovanissimi Zoppè ID 149171

Sui risultati come sempre diamo peso zero, però non possiamo trattenerci: il nostro cugino Velo Club San Vendemiano ha vinto a classifica per Società. E’ successo altre volte, ma oggi ha un sapore speciale.

CAPITOLO AGONISMO – Buon terzo posto per il nostro Federico Guzzo in cima al Passo San Boldo: “Ero con Raccani – ha detto Guzzo – poi Tiberi, che ci teneva d’occhio sulle gallerie è partito in quarta. Ne aveva di più lui e ne aveva di più Raccani. Poche tattiche, la gara è andata così”. Quando uno dei nostri parla con questa sincerità è proprio il caso di dire che possiamo esserne fieri, al di là del (pur eccellente) risultato.

ARRIVO: 1. Antonio Tiberi (Team Franco Ballerini) km 90 in 2h15’55” media 39,730; 3. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team) a 30”; 8. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling Team) a 1’06.

Le gallerie foto della Vittorio Veneto Passo San Boldo

12° Trofeo La Vela Ristorazione, gara Giovanissimi a Zoppè

Elenco partenti Giovanissimi Zoppè ID 149171

Classifiche Giovanissimi Zoppè ID 149171

Classifica squadre Giovanissimi Zoppè ID 149171

Grande Davide Ongaro nella notturna di Brugnera

Il nostro Junior è stato in fuga per buona parte della gara e alla fine s’è guadagnato il secondo posto nella classifica dei traguardi volanti.

Corsa veloce, un pò buia che non ci ha permesso di seguirne appieno lo svolgimento ma le menate di Davide sono state formidabili.

Una caduta del gruppo verso fine gara ha un pò mescolato le carte, altro non possiamo aggiungere: bravo Davide.

Guzzo e Vettorel convocati per il Campionato Italiano

Marco Vettorel  e Federico Guzzo sono stati convocati per il campionato italiano Juniores su strada in programma a Città di Castello domenica prossima.

Pur attesa la conferma della chiamata da parte della Struttura Tecnica Regionale ci fa immenso piacere, avere due dei nostri su una struttura, quella del SanVendemiano Cycling Team composta da una decina di ragazzi, significa avere buoni, ottimi atleti che vivono in un ambiente sereno.

Il tutto poi va ad aggiungersi alle varie chiamate già giunte ai nostri ragazzi durante l’anno: Giro delle Fiandre, vari stage e riunioni collegiali con altri Juniores di diversi team.

Domenica dunque campionato italiano inserito nel 25° trofeo Alta Valle del Tevere. Si parte alle 13 da Città di Castello per affrontare una serie di circuiti che si intersecano tra loro, tracciati mossi e impegnativi per le caratteristiche ondulate della zona. Si arriva dopo 133.7 km.

Torniamo dalla trasferta in val di Non con il secondo posto di Federico Guzzo

La prova a cronometro del giorno precedente aveva lasciato un pò l’amaro in bocca, noi che grazie a Sant a e il suo staff ci eravamo abituati al palato fino

Succede che alcune giornate vanno per conto loro e soprattutto è il giorno dopo (e quindi in questo caso la gara in Val di Non) che dimostra che i nostri sono ragazzi e che i computer (o le macchine che non perdono un colpo) non fanno parte del nostro ambiente.

E ce ne rallegriamo.

Dunque bene Federico Guzzo e tutta la squadra che piazza un pò indietro anche Andrea Taffarel.

Vittoria e podio a Palù di Giovo

Eccezionali i nostri Junior: a Palù di Giovo Federico Guzzo vince il Trofeo Cantine Moser, sul podio con lui Marco Vettorel, terzo.

Nell’ordine d’arrivo, dopo il decimo posto ma entro i migliori venti anche Andrea Taffarel, Davide Ongaro, Daniele Moretti e Stefano Simeoni.

Era un periodo nel quale i nostri Juniores, sempre ben diretti da Roberto Sant, Mauro Marcon e Mario Sonego stavano pedalando bene, sempre attenti alle dinamiche del gruppo. Ieri la soddisfazione di vedere una corale forza di squadra di fronte ad avversari giunti da tutta Italia impegnati su un tracciato tutt’altro che docile.

Complimenti a tutti.

Emerge la squadra a Solighetto

All’Internazionale di Solighetto i nostri Junior colgono un ottimo settimo posto con Marco Vettorel che si conferma uomo da gare dure, piazzamento che arriva al termine di una altrettanto ottima prova di squadra dei nostri che sono stati all’attacco tutto il giorno. Con Federico Guzzo a un certo punto i nostri hanno fatto sperare nell’impresa: Federico infatti è stato tra i principali protagonisti nelle fasi finali andando a ricucire i vari strappi che si erano creati sui Gpm di Cà del Poggio e di Col Vendrame mentre Davide Ongaro s’è incaricato di essere l’uomo delle fasi iniziali, entrando nella prima fuga. Ottima conduzione di gara, complimenti ai tecnici e ovviamente ai ragazzi.

Parte della truppa (ovvio: alle Internazionali ci si presenta in numero limitato) era impegnata anche a Bolzano da dove torniamo con il sesto posto di Marco Dal Bianco.

Doppio impegno in una domenica piovosa

Tredicesimo posto all’Internazionale di Sovilla per il nostro Federico Guzzo, giunto appena dietro al gruppetto del vincitore, testimonianza di ottima condizione e della maturità dell’azzurro. Forse Guzzo è stato vittima dell’eccessivo attendismo che ha condizionato la parte finale della gara quando i big (e quindi anche Federico) hanno cominciato a studiarsi temendo di favorire qualche avversario con una mossa sbagliata. Piazzamento da tenere presente, al via 127 Juniores arrivati da mezza Europa, 125 km su è giù per il Montello con quattro salite al Baracca con una parte di sterrato che con la pioggia di questi periodi ha reso la gara affascinante (per chi la seguiva) un pò meno per chi vi transitava.

Con i nostri Juniores eravamo anche a Sacile dove avevamo inviato il gruppo di atleti più predisposto alle kermesse: qui Daniele Moretti ha chiuso in ottava posizione.

Grazie Federico

Caro Federico (Guzzo) … ci si può consolare .. lo diciamo spassionatamente e senza scendere a compromessi o false modestie.

Il nostro atleta era un pò mogio: due secondi posti in due gare ravvicinate, Montichiari e San Michele di Feletto, la sensazone di aver dato tutto ma che mancasse quel qualcosa per emergere definitivamente.

No, era solo questione di tempo e il tempo, oltre che galantuomo, stavolta non ha neppure aspettato troppo e nel giro di una settimana ha reso quel che sembrava aver tolto.

Oggi Federico, fresco di convocazione azzurra per la Corsa della Pace in Repubblica Ceca, veste definitivamente la maglia di MIGLIORE SCALATORE della gara cui hanno partecipato i più forti Juniores del panorama internazionale.

Ne siamo fieri per lui e per tutto lo staff anche perchè con la sua impresa, assieme ovviamente a tutta la formazione azzurra, ha issato l’Italia al secondo posto nella classifica per nazioni.

Il movimento Juniores per certi aspetti è ancor più esigente degli Under 23 e per noi del SanVendemiano Cycling Team avere un atleta di questa levatura internazionale è un grande orgoglio.

Grazie Federico.

Federico Guzzo, ancora  piazzamenti di rilievo e convocazione azzurra

Due secondi posti in due gara ravvicinate, 1° maggio a Montichiari, ieri a San Michele di Feletto, Federico Guzzo fresco di convocazione azzurra ha più di qualche rammarico. Non è facile dire sempre le parole giuste quando trovi uno (e solo uno) più forte di te … ma Federico ci ha provato, con la sportività che gli riconosciamo. “Sulla salita di Cà del Poggio abbiamo scollinato noi quattro, quelli dell’ordine d’arrivo. Ci siamo un po’ allungati e sulla salita di Collabrigo ho tentato di andare da solo. Mi è venuto dietro il vincitore, ho sprintato ma lui ne aveva evidentemente di più”. E’ in quell’avverbio EVIDENTEMENTE che poggia la serietà di Federico dopo due ore passate a soffrire la fatica, il freddo, il vento e la pioggia, confrontandosi con i migliori Junior del momento con l’aggiunta della Lokosphinx la filiale della nazionale russa.

Troveremo Federico presto sul gradino più alto del podio.

Due tristi notizie ci hanno coinvolto nel giro di poche ore

Per un incidente sul posto di lavoro, proprio  nella sua azienda che dirigeva con passione e orgoglio,  la Mi.De specializzata in punzonature e taglio laser, è mancato Denis Borean, sostenitore di varie manifestazioni sportive come il calcio nel suo paese alle porte di Pordenone dove pure giocava a livello amatoriale e del nostro Giro di Primavera dedicato agli Juniores, iniziativa che grazie a Denis appena un mese fa ha compiuto 8 anni.

Ci uniamo stretti e commossi al dolore della moglie e dei tre figli piccoli, uno dei quali prossimo alla Comunione.

In paese è mancato anche Vincenzo Peretti, per anni dietro al banco del suo bar sede del 1° club dedicato ad Alessandro Del Piero, associazione che destinava premi ai vincitori delle nostre corse.

Ai familiari di Vincenzo le nostre condoglianze.

Primo maggio con piazzamenti di rilievo

Festa del Primo Maggio onorata alla grande dai nostri Juniores: nella trasferta bresciana di Montichiari Federico Guzzo è giunto secondo, battuto solo da Tomas Trainini rappresentante di quello squadrone che è la LVF: noi non siamo da meno, infatti piazziamo non solo Guzzo sul podio ma anche Marco Vettorel al sesto, come dire che in una ideale classifica a squadre saremo davanti a tutti.

Il risultato ci rende felici, un po’ di rammarico per la piazza d’onore è normale ma a Guzzo va il nostro abbraccio riconoscente.

Le occasioni non mancheranno per rifarsi, a cominciare da domenica 5 maggio con la gara di San Pietro di Feletto dove i nostri troveranno il terreno adatto per le loro caratteristiche.

L’onda dei risultati

Prosegue l’onda lunga (e ci auguriamo sia lunghissima) dei buoni risultati (ottimi risultati) dei nostri Juniores.

Dopo la bella domenica passata ad Altivole la formazione per il 25 aprile si è divisa in due parti.

Una è andata a Massa per il Gp Liberazione: qui il nostro Federico Guzzo è giunto quinto in una gara dal carattere internazionale non a caso ha vinto un russo davanti ad Andrea Piccolo e a Matias Vacek. Ecco quindi che già il podio dà eccellenza al piazzamento di Federico, non nuovo peraltro a prestazione di alto livello.

Il resto del gruppo si è invece presentato alla partenza a San Pietro in Cariano (Verona) dove Daniele Moretti è salito sul gradino più basso del podio.

Ottimo dunque il bilancio di questo 25 aprile, ora ci attende … una bella domenica di riposo.

Ci risentiamo per il 1 maggio, tutti a Montichiari

La Pasqua degli Juniores

I nostri juniores hanno trascorso Pasqua e Lunedì dell’Angelo in sella, gareggiando prima a Massa e poi a San Bellino.

Non sono mancate le soddisfazioni, la buona condizione palesata a Altivole s’è fatta rivedere in entrambe le occasioni.

A Massa, in palio la Primavera Cup, Davide Ongaro (ecco che torna il discorso appena fatto) sale sul  podio, ottimo il terzo posto alle spalle di Pietro Aimonetto e Antonio Tiberi.

A San Bellino (Rovigo) Daniele Moretti fa parte della festa delle ruote veloci e conquista la quinta posizione.

Ora per il 25 aprile torneremo a Massa (Turano per la precisione) e a San Pietro in Cariano (Verona).

Il primo successo di stagione è di Davide Ongaro

Festeggiamo con Davide Ongaro il primo successo del Cycling Team in una gara per soli uomini duri: il trofeo Ristorante alla Colombera dove arrivano vincitori solo i più forti.

Se poi guardiamo alla classifica finale (tre nei dieci) possiamo ben parlare di giornata trionfale e di giornata di riscatto. Lo dice a chiare lettere il ds Roberto Sant: “Domenica scorsa al Giro di Primavera corso in casa abbiamo pagato lo scotto di stare per forza con la Lvf che è uno squadrone. Questi hanno fatto il bello e il cattivo tempo e abbiamo fuso il motore. Ad Altivole invece abbiamo corso con testa, quando Ongaro è transitato davanti sul Mostacin ho incrociato le dita e ho sperato in questo primo successo stagionale”. Racconta subito la gara Ongaro, reduce dalla selezione del Team Treviso 2019 per il Fiandre della scorsa domenica: “Mi è servito andare in Belgio soprattutto a livello mentale perché ho capito che il mio standard non è poi così diverso da quello degli altri. Sul Mostacin mi sono avvantaggiato con il corridore del Giorgione e quando è scattato ai 500 metri finali ho capito che non ne aveva più”. Ottimo Guzzo che ha tolto energia agli immediati inseguitori, bravo  Vettorel che ha protetto la fuga del drappello battistrada in una gara con quasi 200 uomini al via.

ARRIVO: 1. Davide Ongaro (SanVendemiano Cycling team) km 98 in 2h34’27” media 38,071; 2. Elia Alessio (Giorgione); 3. Gianluca Simioni (id.) a 14”, 4. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling team); 5. Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi); 6. Marco Colombo (Biassono); 7. Sebastian Kajamini (Villadose); 8. Edoardo Sandri (Campana Imballaggi); 9. Nicolò Buratti (Danieli) a 39”; 10. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling team).

Domenica sotto i riflettori

Per noi del SanVendemiano Cycling Team e per i nostri Junior è stata una domenica sotto i riflettori e che pur senza grandi squilli nella corsa di casa possiamo considerare davvero positiva. Due erano i fronti che ci vedevano impegnati: come organizzatori nell’8° Giro di Primavera, come atleti in questa corsa casalinga e poi con Davide Ongaro selezionato al Giro delle Fiandre da Marco Zen per il team Treviso 2019.

8° Giro di Primavera – Riportiamo (parzialmente) la cronaca apparsa sulla stampa. Per amor di Patria aggiungiamo che il nostro Federico Guzzo è stato con il gruppetto dei migliori che ha salito il Gpm della Guizza, poi lo strapotere della concorrenza l’ha  relegato tra gli inseguitori. Nei precedenti giri in piana invece Marco Dal Bianco ha provato a inscenare un attacco con poca fortuna. Come organizzatori concludiamo con la gioia degli apprezzamenti generali per come abbiamo gestito la manifestazione sotto tutti i profili, dalla sicurezza alla logistica, dai premi alla festa preparata prima, durante e dopo la gara. Un grande grazie ai volontari. Ecco la sintesi della cronaca.

Va a Gianmarco Garofoli l’8° Giro di Primavera: il marchigiano di Castelfidardo arriva da solo dopo una splendida cavalcata di quasi 60 km. Garofoli (Junior 1° Anno, da Allievo 10 vittorie) fa già parte del gruppetto che si seleziona salendo il primo Gpm della Guizza, trova la collaborazione di Giminiani e fa man bassa nella classifica degli scalatori. Lascia poi sui pedali il compagno di fuga, transita da solo sul resto dei Gpm di giornata e arriva con un vantaggio che il gruppo non ha mai limato. ARRIVO: 1. Gianmarco Garofoli (team Lvf) km 103,3 in 2h40’35” media 38,597; 2. Eric Paties Montagner (team Work Service Romagnano) a 50”; 3. Samuele Gimignani (id.) a 1’; 4. Andrea Piccolo (team Lvf) a 1’10”; 5. Gianluca Simioni (Giorgione); 6. Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi); 7. Andrea Busatto (Libertas Scorzè); 8. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling team); 9. Elia Alessio (Giorgione); 10. Nicholas Dresti (team Lvf).

GIRO DELLE FIANDRE – Come detto vi partecipava Davide Ongaro che concluso in 42ma posizione. Riportiamo le dichiarazioni del selezionatore Marco Zen. “ In questi tre anni non ho mai visto i ragazzi correre così bene e grazie al sorteggio dell’ammiraglia, eravamo la quinta, ho visto che tutti erano sempre presenti nelle azioni che contavano. Solo qualche foratura ci ho tolto le energie per stare ancora più davanti ma ai ragazzi dico grazie, hanno corso come meglio non potevo chiedere, per loro una grande esperienza che ci fa proseguire con fiducia in questo progetto”.

La Galleria foto del Giro di Primavera sul Profilo FB di Sport City- Foto Bolgan

8° Giro di Primavera

Grande trionfo in solitudine di GIANMANRCO GAROFOLI del Team LFV al 8° Giro di Primavera svoltosi oggi a San Vendemiano impeccabilmente organizzato dal SANVENDEMIANO CYCLING TEAM.

Al via 130 dei 152 corridori iscritti con i 9 giri iniziali di 4 km affrontati dal gruppo compatto ad elevata andatura con volata ad ogni giro per determinare la classifica dei Traguardi Volanti prevista a punteggio che vede premiato SAVIO GIANLUCA del UC Giorgione.

Si procede con il trasferimento verso il circuito di 10,3 km da affrontare per 5 volte che prevede diverse asperità che metteranno a dura prova il gruppo che comincia ad assottigliarsi fin da subito con il GPM posto in cima alla Guizza salendo da Collalbrigo.

Durante il primo giro in salita si forma una coppia composta da Garofoli (LVF)  e Gimignani (WORK SERVICE) che praticamente fa gara a se staccando inesorabilmente chilometro dopo chilometro il resto del gruppo che prova invano a resistere. Al 4° giro Garofoli allunga e rimane da solo al comando e si avvia trionfalmente al traguardo mentre Gimignani viene ripreso da quello che resta del gruppo. Nel finale allunga dal gruppo Paties (WORK SERVICE) che si assicura il secondo posto anticipando la volata poi regolata da un coriaceo Gimignani che riesce a conquistare il terzo posto.

Classifica dei GPM conquistata da GAROFOLI.

Elenco iscritti Giro di Primavera 2019

Ordine arrivo Giro di Primavera 2019

Giro di Primavera – domenica 7 Aprile, le info scaricabili

Volantino_Giro_di_Primavera2019

percorso 2019

Tabella media Giro di Primavera 2019

volantino iscritti

Team Treviso al Giro delle Fiandre Juniores

Svelata la spedizione del Team Treviso 2019 in vista del Giro delle Fiandre Juniores di domenica prossima: a Cà del Poggio, sulle colline “dove il prosecco incontra il mare” il presidente Fci provinciale Giorgio Dal Bò e il selezionatore responsabile Marco Zen ne hanno tracciato le ragioni e gli obiettivi.

Tra i partecipanti il nostro Davide Ongaro che così conferma la bontà del nostro vivaio. Marco Zen, dieci anni da prò, ha spiegato le scelte degli atleti: “Parteciperemo con 6 atleti, uno in più rispetto lo scorso anno. Caratteristica del Giro delle Fiandre Juniores è che ogni anno inverte arrivo con partenza, questa edizione partirà nel tratto pianeggiante e terminerà sul Muro di Grammont. Abbiamo quindi scelto una formazione adatta a questo tracciato, scegliendo i ragazzi che in queste tre prime giornate di gara si sono distinti. Per gli atleti è un’emozione unica, lo scorso anno il clima tipicamente belga, pioggia e vento, ha impresso la memoria dei nostri selezionati. Già adesso incontro gli atleti di quella edizione e mi raccontano di una gioia che non cessano di vivere, 134 km in quelle condizioni sono un’avventura”.

Assieme a Davide Ongaro la crema degli altri Juniores. Con lui anche Marco Vettorel, riserva in patria.

Juniores a Roncadelle

Siamo reduci dalla gara di Roncadelle, complicatissima per il grande numero di atleti al via, 151 per la precisione, i migliori in circolazione.

Ci abbiamo provato in tutti i modi, bella l’azione di Marco Vettorel che sul finale ha cercato di scompigliare il gruppo non trovando però alleati che ne potevano appoggiare l’azione.

Tutti quindi in attesa della volata generale che ovviamente con oltre 100 uomini su 2 metri quadrati vincere o piazzarsi diventa una mezza lotteria (senza nulla togliere a chi vince, questo è fuori discussione) con in più la solita caduta ai 2000 metri conclusivi che ha mescolato le carte. Federico Guzzo ripreso dal gruppone ai meno 50 metri dal traguardo.

Noi ora focus sul Giro di Primavera, la nostra gara in casa in programma domenica prossima.

Stavolta non arriveranno in 150 in via De Gasperi.

Secondo appuntamento ed ottime impressioni a Orsago

Rimaniamo nelle zone alte degli ordini d’arrivo e dopo il quarto posto di Marco Vettorel colto a Silvella domenica scorsa, oggi a Orsago infiliamo due piazzamenti che raccontano come siamo stati ben presenti in gara, una kermesse velocissima. La volata, si sa, spesso non racconta tutta la storia esatta della gara: noi abbiamo provato con il nostro treno a lanciare lo sprint piazzando settimo Davide Ongaro e nono Daniele Moretti. Prova di alto livello, sotto l’aspetto dei sincronismi del team, sotto l’aspetto della presenza, con Marco Dal Bianco abbiamo conquistato anche un traguardo volante. Risultato avaro rispetto all’ottima impressione vista a Orsago. Succede.

Esordio stagionale al Giro delle Conche

Il debutto su strada 2019 ci ha visti protagonisti nel 60mo Giro delle Conche, il nostro Marco Vettorel è giunto quarto nella gara valida per il campionato provinciale.

Marco correva sulle strade di casa, il papà è in prima fila nell’organizzare questa manifestazione e quindi facile pensare che qualche rammarico ci sia.

Però dobbiamo tener presente la complessità ambientale, tante e ripetute ascese alle Conche di Villa che prese singolarmente fanno il solletico ma messe tutte (e tante) assieme diventano spilli tra i muscoli. Poi il gran numero di iscritti, anche da fuori provincia, ovviamente anche da fuori regione, altrettanto logica quindi l’apparizione dell’Adria Mobil, formazione slovena che non a caso ha piazzato un uomo al secondo posto e vinto, sempre con lo stesso atleta, la classifica Gpm. Infine il vento che in questo periodo è una variabile da non sottovalutare.

Quarto posto e gamba a posto (quasi un gioco di parole) per Marco e per la squadra.

Non ci resta che guardare ai futuri impegni con fiducia.

Presentazione al pubblico, sabato 16 Febbraio

E’ giunto il grande momento: sabato alle 18 conosceremo da vicino i nostri Juniores, peraltro già esibiti con orgoglio a fine gennaio nell’intimità di una serata dedicata agli sponsor di questa formazione a Cà del Poggio.

Saranno comunicate anche le date dei nostri impegni, con all’orizzonte una nuova stagione ricca di appuntamenti organizzativi che onoreremo come sempre al meglio.

Allora: ci vediamo sabato alle 18 all’Oratorio adiacente la nostra chiesa parrocchiale di San Vendemiano.

Il SanVendemiano Cycling Team si è presentato a Cà del Poggio

Non solo dove il prosecco incontra il mare: a Cà del Poggio sotto la sapiente regia culinaria di Alberto Stocco e del suo staff i dirigenti e la formazione degli juniores del SanVendemiano Cycling Team hanno incontrato gli sponsor per l’ormai consolidato incontro di inizio anno. Una presentazione soft gestita da Fabrizio Furlan nelle vesti di Maestro di Cerimonia (avvenire assicurato), un incontro quasi al lume di candela per pochi intimi per sottolineare l’importanza del momento e per iniziare l’ottavo anno di attività anche se “Eravamo partiti con un progetto triennale – ammette il team manager Renzo Zanchetta – ma sapevo poter contare su persone (volgendo lo sguardo al tavolo riservato agli sponsor) con obiettivi di ben altra durata. Siamo partiti a razzo, tricolore con Seid Lizde, anche lo scorso anno abbiamo vinto, speriamo di riconfermarci con la grande voglia di migliorarci”.

Tra i presenti anche il sindaco Guido Dussin che con numeri ha spiegato la città di San Vendemiano “Poco meno di 10mila abitanti con poco più di un migliaio di praticanti le varie discipline della cinquantina di associazioni sportive. Numeri da Nord Europa? Quando diciamo Città dello sport non usiamo a caso queste parole. Qui non c’è solo il ciclismo di cui ovviamente andiamo fieri, progetti a lavori quasi ultimati riguardano tanti altri sport”.

Vulcanico, irripetibile e irriferibile (in senso ampiamente positivo) il fiume di parole del presidente Gino Mazzer: “Sono vecchietto, magari anche sì, ma vedo attorno a questa squadra passione e voglia di vincere”.

Formazione di 9 junior che prendono l’eredità 2018 di 8 vittorie, di cui 5 colte con Federico Guzzo, reduce dallo stage azzurro di Riccione e al quale compete il ruolo di capitano. Il ragazzo di Godega però frena: “Siamo una squadra e correremo da squadra favorendo chi il giorno della gara ha le caratteristiche per quel determinato percorso”.

Infine Roberto Sant, prossimo al 30mo anno in ammiraglia: “Siamo aperti a ogni esperienza, con noi anche un ragazzo che proviene dalla mtb (Taffarel). Obiettivo lo stile, visto che le gare sono sparse in tutta Italia e vogliamo presentarci bene, ripetendo e migliorando i risultati 2018. Torneremo puntigliosamente sulle crono, una specialità che ci ha dato molte gioie” cui è seguito un cenno d’intesa con il CT Rino De Candido, presente in sala.

 

ATLETI. Marco Dal Bianco, Samuele Fagherazzi, Federico Guzzo, Marco Morandin, Daniele Moretti, Davide Ongaro, Stefano Simeoni, Andrea Taffarel e Marco Vettorel. Diesse Roberto Sant e Mauro Marcon, accompagnatore Mario Sonego.

La galleria foto di presentazione sul profilo FB di Sport City – Foto Bolgan

 

LA BROCHURE DELLA PRESENTAZIONE SCARICABILE

La Galleria foto della serata di presentazione sul profilo Facebook di Sport City – Foto Bolgan >>>

Pranzo sociale per gli Juniores del Cycling Team,  per la stagione 2018 conclusa con ottime prestazioni.

Al pranzo conclusivo presso il ristorante MiCasa della famiglia Mariotto c’erano molte presenze, fra atleti, famiglie, sportivi e simpatizzanti.  Naturalmente diversi nostri sostenitori ci hanno onorato della loro presenza.

Il presidente Gino Mazzer ha salutato tutta la sala dei presenti, portando il suo saluto e quello del direttivo.

Stagione conclusa si, ma organici per il 2019 già fatti, inizio attività per gli atleti già avviata. Tutto ciò sta a significare che il percorso continua grazie all’aiuto di tante e tante persone che ogni anno ci mettono il loro impegno.

Grazie di cuore a tutti.

Galleria fotografica nel profilo FB di Sport City . Foto Bolgan

Il convivio di fine stagione

Domenica prossima 11 novembre ci troveremo tutti per il pranzo sociale delle nostre due società.

Il convivio è fissato al Micasa, splendido sito rinnovato in modo hollywoodiano dalla famiglia Mariotto, dalle parti dei Gai,  all’inizio della Statale Alemagna.

Ripercorreremo in un clima di letizia le gesta 2018 dei nostri atleti, ficcando (simpaticamente) il naso sul 2019.

Trofeo Polisportiva Camignone, ultimo appuntamento 2018

Anche se la testa girava già come la stagione fosse finita… I nostri porta colori sono stati protagonisti fin dai primi km in questa classica di fine stagione.

Prima fuga a 4 con Ongaro  poi a 11 con Ongaro e Furlan, infine un gruppetto di una 15na di atleti dove ad Ongaro è Furlan si aggiungeva anche Guzzo.

Le carte purtroppo si rimpastavano grazie al lavoro del team Giorgi.

Nello strappo finale dei nostri rimaneva Barzotto che coglieva un dignitoso settimo posto.

Compimenti al vincitore Piccolo anch’egli protagonista di una grande stagione.

Si conclude quindi anche la stagione juniores 2018, dove i nostri atleti hanno raccolto 7 vittorie su strada una su pista e numerosi piazzamenti, e con Federico Guzzo un titolo provinciale, una maglia bianca della classifica dei giovani conquistata alla prima tappa del giro dell’Unigiana, poi persa causa di una brutta caduta e una maglia azzurra presa grazie a un ritiro con la nazionale a Ravascletto.

Auguriamo a tutta la squadra e atleti un grosso in bocca al lupo per il loro futuro, a prescindere da che strada prenderanno e un grazie ai Direttori Sportivi, accompagnatori.

Anticipiamo anche un INFINITO grazie  ai nostri sostenitori che ci hanno permesso con il loro sostegno di essere presenti e onorare i nostri colori durante tutto il 2018.

Piazzamento allo sprint per Barzotto

Ci avviciniamo al finale di stagione con le batterie ancora cariche.

A Cividale del Friuli sesto posto per Andrea Barzotto a conferma che siamo ancora sul pezzo.

Gara tiratissima, media oltre i 42 orari e strappo nel finale tipo Conche di Villa che induriva i muscoli di tutti.

Volata conclusiva dopo che era stata azzerata una lunga fuga dove siamo stati protagonisti.

E nello sprint come detto ottimo sesto posto del nostro Andrea.

Settimo posto per Daniele Moretti nel trofeo Città del Santo corso a Noventa Padovana.

La formazione diretta a Roberto Sant conferma quindi un ottimo stato di salute in chiusura di stagione, ancora viva infatti la gioia per il duplice successo in 24 ore di Federico Guzzo lo scorso fine settimana.

Ed + un buon segno di una condizione mentale che non cede pur avvicinandosi il finale di stagione.

Doppio successo nel fine settimana … e non solo …

Chiudiamo un fine settimana davvero ricco di soddisfazioni, verrebbe da dire peccato per il volgere sul finire di stagione: per tutti la doppietta di Federico Guzzo.

Federico Guzzo, il nostro campione provinciale Juniores chiude un fine settimana da urlo: due vittorie nel volgere di 24 ore, bottino stagionale di 5 successi, spalmati tra aprile (campionato provinciale a Ponzano Veneto) e quest’ultimo week end. Sabato Federico aveva inscenato una fuga di 20 km arrivando da solo sul traguardo della Firenze Faenza dopo aver difeso con i denti un vantaggio di 14”, dietro un gruppo giunto frastagliato. Ieri un successo da autentico scalatore nella Orsago Col Alt-mem Renzo Mazza che chiudeva il Trittico Veneto, ex gara a tappe trasformata da 2 anni in challange di quattro corse distinte e distribuite nel tempo con inizio a maggio con la classica di San Michele di Feletto, proseguita a giugno a Brugnera prima della Vittorio Veneto Cansiglio. Appena la strada ha preso a salire con una fuga in atto, i nostri hanno fiutato il pericolo “Ho chiesto a Furlan e a Maronese di fare l’andatura – ha detto Guzzo – perché nessuno prendeva in mano la situazione e appena fuori dall’abitato di Villa, al bivio Salatin sono salito spedito per azzerare lo svantaggio. Ho ripreso tutti i miei avversari e ho gestito con una certa serenità gli ultimi tratti della gara. Qualche messaggio da inviare per la non convocazione al mondiale? Ma no, nessuna polemica, le scelte vanno rispettate, io mi godo questi due giorni fantastici” ha concluso il ragazzo, studente al Liceo Sportivo di Vittorio Veneto. ARRIVO: 1. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team) km 98.7 in 2h34’12” media 38,405; 2. Alessio Martinelli (team Giorgi) a 25”; 3. Alessio Zanei (Campana Imballaggi) a 53”;)

CADINO/GARDOLO (Trento) – Altro podio per noi: terzo posto per Andrea Barzotto.

E anche di Martedì …

Un insolito martedì in sella ci ha visti protagonisti  nella XXII Giunigi – 6°memorial Ottorino Ceccherini dove Andrea Barzotto ha colto il quinto posto e Federico Guzzo il settimo. Dopo l’ottima prestazione di squadra a Cappella Maggiore prosegue quindi il periodo di soddisfazione per i nostri Juniores.

Ancora podio a Cappella Maggiore

Per gli Juniores è stata una domenica nella quale i nostri si sono fatti vedere, a Cappella Maggiore un bel podio con Federico Guzzo (terzo) e un ottavo con Andrea Barzotto, per una somma di piazzamenti che ci ha fatto vincere il premio per la società con il miglior punteggio. Se la sfortuna non ci avesse messo lo zampino, mettendo fuori gioco con due cadute il nostro Xavier Rosolen, probabilmente saremmo qui a scrivere ben altra cronaca. Però chi c’era (e noi ovviamente c’eravamo) ha registrato per tutta la gara una costante presenza dei nostri Juniores in ogni fase della gara, dalle fughe per preparare i vari attacchi, ai traguardi volanti passando per i Gpm.

E il premio per miglior società ne è la conferma.

Podio a Cesena

Nella durissima gara di Ponte Abbadesse a Cesena ottimo terzo posto per il nostro Junior Andrea Barzotto.
La gara era congegnata attorno a un circuito con una salita piuttosto impegnativa di 1.5 km da salire 5 volte.
Il merito di Andrea, oltre a quello del terzo posto che impreziosisce il suo finale di stagione, è esser stato il più veloce del primo gruppetto inseguitore.
Davanti Andrea Gallo e Jacopo Menegotto (soprattutto Gallo) ormai erano imprendibili, ma Andrea non ha mollato e ha colto un terzo posto davvero interessante.

Giro della Lunigiana

vedi galleria foto

Con soddisfazione registriamo una nuova convocazione.

Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto su indicazione di Luigi Trevellin, tecnico per la categoria Juniores, ha diramato le convocazioni per il 43° Giro della Lunigiana in programma dal 30 agosto al 2 settembre. Tra gli altri assi anche il nostro Federico Guzzo.

Giro della Vallata Feltrina

Oggi 19 agosto era in programma il Giro della Vallata Feltrina per Juniores, tracciato tosto che con i suoi quasi 127 km di percorrenza raggiungeva il limite previsto dalla Federazione. Oltre al kilometraggio i corridori hanno dovuto fare i conti con un tracciato ondulato, impegnativo e reso arduo anche dalle temperature tutt’altro che fresche.

Ci siamo ben difesi, la cronaca ci segnala già da subito in evidenza il nostro Daniele Moretti che a metà gara era nella fuga giusta. Poi lo strapotere del vincitore (complimenti ad Alex Tolio) e i soliti equilibri instabili in gruppo hanno fatto prendere alla corsa un’altra piega.

In ogni caso bravo anche al nostro Daniele che ha chiuso al decimo posto questa gara davvero difficile e che, pur cambiando tracciato, ha un bel albo d’oro.

Dalla prima domenica di Agosto buone nuove

E’ stata una domenica, questa appena trascorsa (5 agosto), che ci ha reso ancor più orgogliosi dei nostri Juniores.

La formazione era divisa su due fronti (e questo è già segno di vitalità e organizzazione): a Faè di Oderzo e al neonato Giro del Nordest che terminava a Sauris.

Da entrambe le località sono arrivate ottime notizie.

A Faè di Oderzo è stato tutto un rincorrersi, scatti e attacchi si sono succeduti a ripetizione, alla fine ha vinto un talento (Francesco Della Lunga) di cui sentiremo parlare ancora ma il nostro Daniele Moretti, Junior al primo anno, ha colto un brillante terzo posto. Al nostro ragazzo di Santa Lucia di Piave basta solo prendere atto delle sue capacità. Grazie anche allo staff, che ne sta plasmando le doti.

A Sauris invece, tappa conclusiva del nuovo Giro del Nordest, Federico Guzzo in fuga veniva ripreso sotto la bandierina dell’ultimo km. Nel bilancio di chiusura: cronosquadre iniziale terminata all’undicesimo posto, una tappa con Maronese giunto decimo e, tornando a Federico, nono nella generale e secondo miglior scalatore.

Classifiche infarcite dai più forti nomi in circolazione, per noi un grande onore essere nelle posizioni di vertice.

Buoni Piazzamenti alla Sandrigo – Monte Corno

dav

Sapevamo che la Sandrigo Monte Corno non era (con tutto il rispetto) la Vittorio Passo San Boldo: altro tracciato, soprattutto, altre pendenze e che sarebbe stato difficile ripetere la meravigliosa prestazione di squadra di domenica scorsa.

Il bello di questo sport è l’onestà che, come in questi casi, racconta in anticipo quello che (all’incirca) può succedere.

Ed è successo quello che si immaginava con Andrea Barzotto e appunto Federico Guzzo che hanno venduto cara la pelle chiudendo in settima e ottava posizione.

Il tutto per dire che apprezziamo il risultato e che essere nei dieci con due uomini è semplicemente un onore per tutto il team

La vittoria di Federico Guzzo e la gara giovanissimi di Zoppè

Come SanVendemiano Cycling Team nella duplice veste di organizzatori e di partecipanti alle gare oggi non abbiamo niente da chiedere.

Siamo soddisfatti. Punto.

Il trofeo La Vela Ristorazione (che poi ripete la partecipazione come sponsor del vecchio e mai andato in soffitta Gran Premio Commercianti di Zoppè) è stato quello che – parliamoci chiaro – ogni gara Giovanissimi dovrebbe essere. Partenza in orario e via tutte le categorie a tamburo battente, alle 10:45 pronti per le premiazioni e poi festa – aggiunta alla festa – per stare in piazza a consumare le torte, i panini e le bottiglie (di vino e di bibite) portate da casa.

Elenco partenti Giovanissimi Zoppè 2018

Classifiche individuali Giovanissimi Zoppè 2018

Classifica a squadre Govanissimi Zoppè 2018

Nessun inutile fiume di batterie aggiuntive o storture mentali. Così facendo si manda il messaggio di ciclismo attento, sveglio, in linea con il mondo veloce di questi tempi.

Gioiamo anche per i risultati, sei singoli come di squadra che ci vede al primo posto. Bravi anche gli altri giovani nostri nero-verdi, da chi ha vinto a chi non ha avuto una grande giornata.

Come partecipanti in trasferta non possiamo che sottolineare il successo di Federico Guzzo in vetta al San Boldo: il nostro campione provinciale è stato il più forte del centinaio di Juniores che si sono ritrovati al via di questa classica di media montagna. Ecco le impressioni del nostro atleta. “Non ho preso il largo – ha detto – ma sui tornando potevo controllare la situazione e sono salito regolare. In precedenza la gara è stata molta tirata, salendo verso i giri del lago abbiamo tenuto un ritmo alto per non lasciar andare via nessuno e per evitare di trovarci in gruppo con qualche scattista o scalatore più fresco del dovuto. Il gran lavoro di squadra ha fatto il resto, l’ultimo ad aprirmi la strada è stato Ongaro. Ora ho nel mirino la gara di Corno di Rosazzo e quella con gli sterrati di Arcade, appuntamenti decisi e sui quali conto di fare bene”.

 

La galleria foto completa della gara sul web Treviso MTB, clikka QUI per vederla

Squadra in ritiro estivo

Monselice: Vince Andrea Barzotto, successo di squadra

dav

I nostri Juniores domenica 1 luglio a Monselice hanno spopolato: un ordine d’arrivo dei primi dieci da far venire i brividi e in questo caso, vale la pena di affidarsi al riepilogo ufficiale: vince Andrea Barzotto che arriva da solo, volata del primo gruppetto inseguitore regolato da Federico Guzzo (secondo) e quarto Luca Maronese. Un po’ sgranato è giunta il resto della truppa: sesto Marco Vettorel, settimo Davide Ongaro.

dav

Crediamo basti così, zero commenti al riguardo, la classifica vale più di ogni parola.

No, per la verità abbiamo ancora negli occhi la splendida notturna corsa in casa e dominata dai nostri. E il successo di Monselice ne è la cartina tornasole.

dav

9° Trofeo Grafiche ’78, la Notturna

Archiviamo con grande soddisfazione l’esito organizzativo e sportivo del 9° trofeo Grafica 78, la nostra notturna tipo pista corsa venerdì sera.

Organizzativo perché in 2 ore e mezza abbiamo archiviato la riunione, batterie di qualificazione degli Allievi comprese, misurato i rapporti di oltre 200 iscritti comprese le donne Esordienti, stilato le varie classifiche e svolte tutte le pratiche d’un fiato, il meteo non ci lasciava alternativa che procedere a tamburo battente senza permetterci una seppur breve quanto meritata pausa.

Va detto dunque grazie a TUTTI gli uomini dell’organizzazione, TUTTI indistintamente, dal ruolo più evidente a quello più oscuro ma ugualmente fondamentale: un’organizzazione così non si inventa ed è frutto di anni di seria applicazione.

Va infine ricordato, piccolo aggancio all’organizzazione, che in queste due ore e mezza (diventate poi tre e passa per le premiazioni che la burocrazia – speriamo trovino la quadra – sta appesantendo un po’ troppo) i nostri volontari del chiosco hanno tenuto allegra la compagnia, sfornando panini e tutto il resto come solo noi sappiamo fare.

L’aspetto agonistico ci consegna l’archivio del 9° trofeo Grafica 78 ricco di risultati. Eccoli in sintesi.

Esordienti Primo Anno: 1. Matteo Cettolin, 2. Lorenzo Sartorello. Esordienti Secondo Anno: 1. Vladimir Milosevic. Allievi: 2. Marco Morandin, 6. Samuele Fagherazzi. Tripudio Juniores del Cycling Team con un trenino di tre che si è staccato sin dai primi giri e ha dominato la scena incassando la quasi totalità dei punti in palio. Marco Vettorel, Andrea Barzotto e Federico Guzzo sul podio in questo ordine (e come detto, mai come stavolta i meriti sono equamente spalmati) e 5. Davide Ongaro.

Organizzazione Velo Club, successi di entrambe le nostre formazioni. Messaggio a reti unificate (come direbbe qualcuno a fine anno).

Vittoria per Andrea Barzotto a San Biagio di Callalta

Con un colpo da autentico finisseur Andrea Barzotto sorprende i compagni di fuga e conquista con breve margine il 21° Trofeo Ristorante Silvano Faloppa preparato dall’Industrial Forniture Moro: per il nostro Junior di Fregona è la prima affermazione 2018. Questa vittoria è figlia dell’astuzia del nostro ragazzo che ha compreso il momento topico: la corsa era all’ultimo km e Andrea era nella fuga che ormai si giocava il successo, ha capito che da lì a poco sarebbero partiti gli attacchi di chi era più veloce e allora ha tentato la carta del finisseur, bisogna dire con grande tempismo, dote che proprio all’uomo della botta degli ultimi km non deve mancare. Ma questa vittoria è anche frutto della squadra, siamo sempre stati inseriti negli ingranaggi della gara e questo va dato atto a tutta la formazione, dai tecnici ai ragazzi che hanno ben messo in pratica le direttive.

“Avevo la gamba buona – ha detto Barzotto – e al sottopasso ci ho provato. Sono sorpreso io stesso, con una gara così dura per il caldo credevo nemmeno di arrivare in fondo”.

ARRIVO: 1. Andrea Barzotto (SanVendemiano Cycling Team) km 112 in 2h32’50” media 43.969; 2. Marco Codemo (Pressix P3) a 2”; 3. Riccardo Dalla Pola (Industrial Forniture Moro); 4. Luigi Garbin (Work Service); 5. Vittorio Biasibetti (Borgo Molino Rinascita Ormelle); 6. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team); 7. Carlo Favretto (Pordenone); 8. Luca Paladin (Industrial Forniture Moro); 9. Nicolò Di Bernardo (Caneva); 10. Emanuele Zumerle (Borgo Molino Rinascita Ormelle).

Andrea Barzotto e Federico Guzzo convocati in rappresentativa per il Campionato Italiano

Andrea Barzotto e Federico Guzzo sono stati convocati per il campionato italiano Juniores di Loria in programma domenica 17 prossimo.
Avere due dei nostri ragazzi tra i 25 in quota regionale ci dà orgoglio che ripaga tecnici e sostenitori ai quali va SEMPRE il nostro grazie.
Ad Andrea e a Federico il più sportivo degli in bocca al lupo.

Il file scaricabile della convocazione ufficiale 2018 Convocazione C.I. Juniores (San Vendemiano)

2 giugno con il campionato regionale Juniores

Festa della Repubblica, il clou della giornata ciclistica era ovviamente il campionato regionale Juniores di Molvena dove siamo giunti settimi con Andrea Barzotto. E’ stata una gara impegnativa, il titolo in palio ha reso la contesa davvero avvincente, ci complimentiamo con il vincitore ma noi siamo stati presenti sino alla fine. E un bravo anche al nostro Andrea.

CronoSquadre

Sabato alla cronosquadre di Solighetto ci siamo piazzati al quarto posto che spesso viene definito la medaglia di legno. Non ci offendiamo, il gergo sportivo ne dice di peggio.

A noi piace dire che davanti a noi c’era il meglio del meglio, la scuola veronese (complimenti) rimane l’esempio per tutti, non solo da queste parti.

E senza essere presuntuosi anche uno sguardo a chi è stato dietro di noi ci rende legittimamente orgogliosi.

Noi ci teniamo stretto questo quarto posto, la crono è un po’ di casa anche da noi e vogliamo stringere la mano a Luca Maronese, Federico Guzzo, Marco Vettorel, Davide Ongaro e Andrea Barzotto. E un ringraziamento a tutto lo staff che ha creduto in questa gara.

Bolzano, una foratura vanifica il grande lavoro della squadra

Giornata nera, nerissima per i nostri Juniores. A Bolzano potevamo vincere, non è il solito ritornello degli sconfitti, la gara ha detto questo.

Il nostro Davide Ongaro era in fuga a due assieme a Lorenzo Salvetti. Purtroppo ecco la sfortuna sotto forma di foratura al suono della campana che elimina Davide e lascia via libera a Salvetti che vince arrivando da solo, ovvio poteva essere minimo un secondo posto.

Poco da aggiungere, se non riempire la pagina di rammarico.

Al resoconto bolzanino alleghiamo però i piazzamenti, decisamente validi (e che uniti a una sorte diversa di Davide) avrebbero reso la trasferta spettacolare: sesto Andrea Barzotto e decimo Francesco Furlan.

Come dire: la squadra migliore in gara.

Meglio non pensarci.

Convocazione in azzurro per Federico Guzzo

Salutiamo con grande gioia la convocazione al ritiro azzurro del nostro Federico Guzzo in quel di Ravascletto, dalle parti (all’incirca) dello Zoncolan. Campione Provinciale con la vittoria a Ponzano il 25 aprile, primo anche il 1° maggio a Sant’Angelo Gatteo (Forlì Cesena).

Nuovo successo per il nostro Federico Guzzo

Dopo il successo al campionato provinciale di domenica scorsa a Ponzano Veneto nuovo successo per il nostro Federico Guzzo che in Romagna conquista il primo posto nella 31ma coppa Achille Grandi. La giornata dei nostri Juniores è stata impreziosita anche dal settimo posto colto da Andrea Barzotto nell’Internazionale di Sovilla, dove la nostra formazione s’è schierata con al fianco una dozzina di formazioni straniere, 3 selezioni nazionali e la novità di una squadra belga: uno scenario prestigioso, ottimo per far crescere i nostri ragazzi.

Federico Guzzo, campione provinciale Juniores

Federico Guzzo è campione provinciale Juniores 2018: il nostro ragazzo di Godega Sant’Urbano ha la meglio su Marco Codemo, battuto nella ristretta volata a due nel 40. Gp Renzo e Marcello Crema a Ponzano Veneto.

Per capire il valore dell’impresa, al di là del titolo messo in bacheca, mettiamo sul piatto due/tre considerazioni.

Una è la bella cavalcata dei due, giunti da soli senza che il gruppo riuscisse a riprenderli dopo averli persi di vista in cima all’ultimo Gpm di Santa Maria delle Vittorie.

L’altra è l’ottima prestazione generale della squadra che ha infarcito l’odine d’arrivo tra i primi dieci facendo di conseguenza incetta di premi di rappresentanza oltre che di classifica individuale.

Un’altra ancora è il commento del terzo classificato: Martini (che ha stravinto la volata del gruppo) ha detto che non si aspettava che i due davanti tenessero botta.

CRONACA.

La coppia aveva preso il largo al terzo e ultimo Gpm di Santa Maria delle Vittorie. Dietro il grosso s’era già sfiancato per recuperare una fuga di cinque uomini partiti nei giri pianeggianti (tra cui Francesco Furlan) e che si era sfaldata puntando il Montello. Qui i battistrada venivano ripresi e dalle retrovie giungevano a ripetizione altri atleti sino a creare una testa delle corsa forte di 40 uomini. Scattati Guzzo e Codemo dietro hanno tergiversato e l’unico a prendere in mano la situazione è stato Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle) il quale per lungo tempo è stato a bagnomaria tra la testa e gli inseguitori. Piuttosto logico che il duo davanti tirasse dritto con il grosso che sfruttava il volume della massa per cercare di recuperare il ritardo. Morale: Raccani veniva fagocitato e spariva dall’ordine d’arrivo, il nostro Federico con il compagno di fuga vedeva il vantaggio ridursi quasi allo zero ma ormai i giochi erano fatti.

 

ARRIVO: 1. Federico Guzzo (SanVendemiano Cycling Team) km 103.3 in 2h29’13” media 41.537; 2. Marco Codemo (Pressix P3); 3. Davide Martini (Assali Stefen Omap) a 23”; 4. Andrea Barzotto (SanVendemiano Cycling Team); 5. Marco Benedetti (Work Service); 6. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling Team); 7. Davide Scandiuzzi (NorthWave Cofiloc); 8. Edoardo Zambanini (Campana Imballaggi); 9. Riccardo Carretta (Giorgione); 10. Luca Maronese (SanVendemiano Cycling Team).

7° Giro di Primavera

Festa di Primavera e non poteva esser diversamente con il nostro 7. Gp di Primavera per Juniores, quanto di meglio della categoria c’era in circolazione l’abbiamo avuto alla nostra gara di domenica 8 aprile.

Aria frizzante, clima che ha richiamato la voglia di stare all’aperto, di profumi di campo, di germogli, di un ribollir di tini non autunnale ma di frizzantino primaverile che toglie il tappo con la sola forza della fermentazione in bottiglia.

Una cartolina dei nostri colli da mandare a spasso per il mondo intero, un sapore che dobbiamo avere la consapevolezza di appartenerci.

I nostri hanno fatto la loro gara. Un gruppetto di sette (ridotto poi a sei) ha scritto la corsa, salendo da solo tutti e 5 i Gpm della Guizza. A metà della parte ondulata, verso la terza ascesa, il nostro Marco Vettorel trovava qualche collaborazione e si staccava dagli inseguitori e cercava di recuperare il ritardo. Ci riesciva sino a un certo punto, poi un po’ per la stanchezza del Giro delle Fiandre un po’ perché crederci era dura (il ritardo pesava per quasi 4 minuti) il nostro Junior doveva fare i conti con la difficile realtà.

I sei volavano all’arrivo, l’ordine d’arrivo è un po’ avaro, noi c’eravamo ed eravamo messi pure bene.

ARRIVO: 1. Samuele Carpene (Assali Stefen Omap) km 103.3 in 2h41’23” media 38.405; 2. Andrea Piccolo (Team Lvf); 3. Marco Grendene (Borgo Molino Rinascita Ormelle); 4. Jacopo Menegotto (Industrial Forniture Moro); 5. Marco Frigo (Danieli 1914); 6. Filippo Fontana (Caneva Gottardo Giochi) a 8”; 7. Davide Martini (Assali Stefen Omap) a 2’27”; 8. Mattia Petrucci (Autozai Contri Omap); 9. Andrea Gatti (Team Lvf); 10 Achille Bertizzolo (Danieli 1914).

ordine d’arrivo scaricabile clikkando al link qui sotto

Ordine arrivo Giro di Primavera 2017 

Galleria fotografica da Sport City – Foto Bolgan

7° Giro di Primavera

Organizzazioni 2018

Giornata da incorniciare per i nostri Juniores.

Intanto segnaliamo la buona prestazione di Marco Vettorel che al Giro delle Fiandre con la maglia del Team Treviso ho messo in cascina tanta esperienza in una giornata dal clima tipicamente belga: freddo, vento, pioggia e qualche inevitabile incidente di percorso.

A San Bellino ottimo secondo posto per Luca Maronese dove finalmente ha potuto esprimere la sua volata, la specialità della casa.

Ora fari puntati sulla gara di casa, il settimo Giro di Primavera, registrato già il tutto esaurito.

Appuntamento a domenica.

Pasqua e Pasquetta SanVendemiano Cycling Team

Con un occhio al Fiandre dove con maglia team Treviso domenica correrà il nostro Vettorel il resto della formazione juniores lunedì di Pasqua sarà a San Bellino.

Ancora una volta auguri di buona Pasqua a tutti.

Marco Vettorel convocato per il Giro delle Fiandre

Era nell’aria ma abbiamo atteso il famoso “nero su bianco” da parte dei responsabili. Il nostro Marco Vettorel sarà guidato da Marco Zen nella formazione Junior che domenica prossima, il giorno di Pasqua, sotto il nome di Team Treviso, parteciperà al Giro delle Fiandre, gara che definire internazionale è dir poco.

Dunque Marco Zen, per dieci anni professionista con vari capitani tra cui Franco Chioccioli con il quale ha vinto anche un Giro d’Italia, ha visto tra i migliori Juniores in circolazione il nostro Marco Vettorel, reduce da un ottimo quarto posto al circuito di Orsago.

Una notizia che giriamo con grande soddisfazione a tutti i nostri amici sostenitori e simpatizzanti e che premia il lavoro di tutto il nostro staff. Notizia ancor più bella se aggiungiamo che tra le riserve è stato chiamato anche Luca Maronese.

In questo clima di soddisfazione non resta che augurare a tutti i nostri lettori la Buona Pasqua.

Orsago, seconda di stagione

Il circuito di Orsago si è rivelato per quello che si sapeva: duro, impegnativo, difficile da prendere in mano. Una situazione ambientale degna del miglior ciclismo, niente da dire, ma appunto per questo aperta a ogni soluzione.

I nostri ci hanno provato ma come detto sopra la qualità (e la quantità) delle formazioni non lasciava presagire che un arrivo in volata. Così è stato e il nostro ottimo Vettorel è giunto ai piedi del podio.

ARRIVO: 1. Jonathan Milan (Sacilese) km 85.1 in 1h54’5” media 44.757; 2. Michael Zecchin (Giorgione); 3. Davide Bessega (Sacilese); 4. Marco Vettorel (SanVendemiano Cycling Team).

Pronti per la seconda gara

La ns formazione al gran completo è pronta per la seconda gara della stagione.

Dopo il debutto domenica scorsa a Silvella di Cordignano la squadra rimane in provincia e nelle stesse vicinanze con la gara di Orsago, circuito veloce e spesso insidioso per i frequenti passaggi (va detto: altamente spettacolari) in centro cittadino.

Stagione 2018, si comincia

Domenica scocca l’ora del debutto 2018 per i ns Juniores, squadra al gran completo a Silvella di Cordignano per il 59mo Giro delle Conche, un tracciato tosto, poco meno di 100 km con le ripetute ascese alle Conche affrontate da ambo i versanti.

Sarà un’edizione caratterizzata dai molti iscritti, giunti anche da oltre confine: un test già probante per i ns ragazzi.

Questa la formazione guidata da Roberto Sant e da Mauro Marcon, accompagnatore Mario Sonego. Andrea Barzotto, Marco De Nardi, Francesco Furlan, Federico Guzzo, Luca Maronese, Daniele Moretti, Davide Ongaro, Xavier Rosolen e Marco Vettorel.

Il via alle 14.30.

Brochure SanVendemianoCycling Team  2018

 Scaricabile clikkando QUI

Presentazione SanVendemiano Cycling Team a Cà del Poggio

C’erano anche Rino De Candido e Giorgio Dal Bò alla presentazione del SanVendemiano Cycling Team avvenuta a Cà del Poggio. La formazione guidata da Roberto Sant con Mario Sonego e Mauro Marcon conta 9 ragazzi, molti cresciuti nella cantera del Velo Club, pochi ma di qualità gli innesti esterni, tutti ex Allievi, segno di una campagna acquisti assennata.

Una presentazione contro corrente, che ha preso lo spunto per esibire la rinnovata maglia grazie all’aggiunta di nuovi sponsor che assieme al consolidato gruppo di sostenitori permettono il proseguimento agonistico “Ben oltre il triennio inizialmente preventivato, stiamo doppiando le annate previste e devo dire che grazie a questi amici il nostro futuro non presenta incertezze” ha ricordato il team manager Renzo Zanchetta.

Juniores: categoria esigente, internazionale non a caso “ormai il livello è dilettantistico, con costi simili – ha detto il Ct De Candido – che aumentano con la propensione di questa società alle corse contro il tempo che qui – ha concluso – sono una religione”.

Non a caso il 2017 ha visto Filippo Simeoni, ora passato di categoria, a un passo dal titolo italiano e due volte vincitore in gare a cronometro. Nel palmares 2017 anche la vittoria di Alex Pavan (ora Under 23) nella Parma La Spezia.

Giorgio Dal Bò, presidente Provinciale, plaude ovviamente al gruppo in un anno che purtroppo vede il Comitato perdere due importanti realtà di questa categoria pur rimanendo in linea con i numeri generali.

Solito fiume in piena il parere del presidente Gino Mazzer: “L’amalgama è importante per fare risultati e ho visto sin da subito armonia tra i ragazzi. L’arrivo di nuovi sponsor in aggiunta a quelli precedenti significa che abbiamo lavorato bene, con serietà tenendo conto dell’immagine, oramai elemento essenziale. Confido in una stagione 2018 ancora migliore rispetto alla precedente”.

Questi gli atleti. Andrea Barzotto, Marco De Nardi, Francesco Furlan, Federico Guzzo, Luca Maronese, Daniele Moretti, Davide Ongaro, Xavier Rosolen e Marco Vettorel.